Francesco Saverio muore invece giovane sulla spiaggia di San cian, “guardando la Cina” dove desiderava da sempre andare per evangelizzare. E poi, l’anziano San Paolo alle Tre fontane: “Quella mattina presto i soldati sono andati da lui, l’hanno preso, e lui camminava incurvato”. Sapeva benissimo che questo accadeva per il tradimento di alcuni all’interno della comunità cristiana ma lui ha lottato tanto, tanto, nella sua vita, che si offre al Signore come un sacrificio”..

Dall’altra parte dell’America, a 4600 miglia da Las Vegas, si muore lo stesso. Una pallottola in fronte, una coltellata a tradimento, un salto dal quinto piano e finisci di respirare come nella città delle mille luci. Ma a Miami è tutta un’altra storia.

Chi non è stato trafitto dalla freccia di Cupido, probabilmente, non si è mai trovato di fronte all’incantevole sguardo sognante di Sarah Michelle Gellar che, con il suo dolcissimo sorriso e quell’attraente corpicino, rappresenta la creatura più graziosa e sofisticata che ogni uomo possa immaginare.Figlia unica di Arthur, biologo, e Rosellen, maestra d’asilo, la stella inizia precocemente la carriera di attrice: ad appena quattro anni viene notata, in un ristorante newyorkese, da un’agente pubblicitario che la trasformerà nella testimonial di Burger King.Nel 1983 debutta nel dramma tv An Invasion of Privacy e, dodici mesi dopo, esordisce sul grande schermo, spingendosi Oltre il ponte di Brooklyn. In quel periodo, i genitori della piccola divorziano.Solo nel 1997, sconfiggendo le acerrime forze dell’oscurità nelle intrepide vesti della liceale Buffy L’Ammazzavampiri, la fanciulla colpisce dritto al cuore di milioni di adolescenti, tramutandosi nell’oggetto del desiderio dei registi più in voga del momento.Il 9 Ottobre 2001, Arthur Gellar viene trovato morto in circostanze misteriose nel suo appartamento di Manhattan: questo fatto sconvolge la diva soltanto in parte, dato che i contatti con il padre sono stati perduti durante infanzia.In seguito, Sarah diviene Semplicemente irresistibile nella commedia culinaria firmata da Mark Tarlov, se la spassa con lo scodinzolante Scooby Doo ed è divorata dal rancore nel terrificante The Grudge.Nel 2006, eccola convertirsi al cinema porno per Richard Kelly nel visionario Southland Tales e a rievocare torbidi ricordi nell’allucinato L’incubo di Joanna Mills The Return.Dodici mesi dopo, la Gellar indossa i panni di una pop star in The Air I Breathe, redige notizie nel romance Suburban Girl e scamperà a un incidente stradale nel thriller Addicted.Il 2008 la vede cimentarsi nel ruolo di Alice, nella rilettura infernale del celebre racconto fantastico di Lewis Carroll. Gira, inoltre, l’horror Possession.Felicemente sposata con Freddie Prinze Jr., la stella dedica il tempo libero alla pratica delle arti marziali e al pugilato.Ammiratrice dello scrittore Dr.