Una sorpresa il Tom Hanks soldato insanguinato. Spielberg lo conosce bene e sa cosa può chiedere e cosa no. Tom lo ripaga, tratteggiando un personaggio che entra di diritto nell’Olimpo dei grandi ruoli della storia del cinema: un uomo delicato e sensibile, costretto a battersi per il proprio paese, un insegnante che deve condurre un gruppo di uomini in una missione suicida ma altamente simbolica, per vincere la guerra contro se stessi e anche quella contro il nemico.

Andrew Beckett (Hanks), giovane e brillante avvocato di Filadelfia, viene licenziato dall’importante studio per cui lavora, perché malato di Aids. Con molte difficoltà trova un avvocato di colore, Joe Miller (Washington), che lo rappresenti nella causa che intenta al suo ex studio. Andrew è convinto di aver subito una discriminazione ingiusta e crudele.

Nel 2007 esce direttamente in dvd Lillo e Greg The movie! di Luca Rea, antologia degli sketch più popolari della famosa coppia comica. Nel 2012 li vediamo protagonisti del secondo episodio di Colpi di fulmine di Neri Parenti, rivisitazione post crisi economica del cinepanettone. Qui Greg incarna Ermete Maria Grilli, ambasciatore italiano presso il Vaticano, che resta folgorato dalla bellezza e dal carattere impetuoso di Adele, pescivendola e popolana verace.

Ai Mondiali del 2006 si presenta un calcio italiano profondamente malato, segnato dallo scandalo di Calciopoli. Ma Marcello Lippi è riuscito negli ultimi due anni a creare un gruppo compatto, una squadra affiatata che riesce ad esprimere un calcio ad alto livello in tutti i reparti. E le imprese di Grosso e Materazzi porteranno le braccia azzurre a sollevare per la quarta volta la Coppa del Mondo..

Leggenda vuole che fosse lì per fare l’aiuto regista ma, per via della mancanza di un attore, gli fu imposto dal padre di prendere il suo posto. Fortuna volle che qualcuno lo notò e venne scritturato immediatamente dalla Compagnia di Nello Mascia, aprendogli le porte della recitazione. Francesco Paolantoni e Stefano Sarcinelli lo coinvolgeranno poi in uno spettacolo radiofonico per Radio Kiss Kiss che farà scoprire un divertente lato comico.

In proposito Mordini, dopo aver ricordato come il film sia profondamente calato all’interno della città di Piombino dove ha vissuto per mesi prima di iniziare le riprese, dichiara la sua intenzione di tornare temporaneamente al documentario per testimoniare sulla situazione tarantina affinché la memoria labile dei nostri tempi non seppellisca quell’acciaio e quella città nell’oblio.”Venezia è speciale. Non è un festival come gli altri. il cinema che celebra la sua festa, sono registi e attori internazionali per strada.