The New Testament represents Christ’s death as appeasing God’s wrath. Paul says, God set Him forth as a “propitiatory” (sacrifice) (Rom. 3:25); and Hebrews represents the mercy seat in the tabernacle and temple of the “propitiatory (place) (9:5). And this is coming from somebody who wants immigration reform. I think the system is horribly broken. If we do nothing, it’s a big mistake.

Da quel momento in poi, grazie a Il cattivo tenente (1992), i media avranno gli occhi puntati su di lui, considerandolo uno degli attori più eccentrici della storia del cinema, un interprete che giganteggia, laido e sublime, sporco e puro, anche in un provocatorio nudo frontale.Contattato da Quentin Tarantino, si innamora del soggetto e della sceneggiatura de Le iene Cani da rapina (1992) che accetta immediatamente di produrre e di recitare nella parte del violento Mr. White (diventando molto amico di un membro del cast Michael Madsen). Poi passa al ruolo più leggero di un gangster della mala nel musicarello Sister Act Una svitata in abito da suora (1992), ma in seguito alla manesca parte di Occhi di serpente (1993) eccolo in un’altra grande prova di attore, esplodendo con il suo secondo nudo integrale, omogeneizzato e reso inoffensivo dai settimanali femminili, in Lezioni di piano (1993) di Jane Campion.

Tre disoccupati sperano di trovare un lavoro fisso e siccome a Napoli, in questo periodo di crisi di fisso e stabile è rimasta solo la Camorra, i tre cercano inutilmente di farsi assumere in un clan, commettendo rapine che finiscono sempre male. Un imprenditore napoletano tratta con un milanese lo smaltimento dei rifiuti, cercando un posto in Campania che non sia ancora saturo di spazzatura. Una donna prova a commettere un reato per usufruire del programma di protezione.

Se non fosse stato per questo spettacolare regista e sceneggiatore irlandese, non avremo mai visto un Brad Pitt con i canini lunghi, più etereo che muscoloso, che si lascia succhiare via la vita (o la non vita) in un rapporto al limite dell’omosessualità con un Tom Cruise dallo sguardo più pazzoide che si sia mai visto (un po’ meno spaventoso dei salotti di Oprah, ma siamo su quel livello) e, perché negarlo, anche rasente alla pedofilia con una Kirsten Dunst, che ancora non aveva indossato il corsetto da Maria Antonietta. lui che fa baciare per le scale, in una struggente scena, Julianne Moore e Ralph Fiennes per la fine di una storia tra odio amore, ed è sempre lui che colpisce nel segno quando sperimenta pellicole in bilico fra i generi, ottenendo dei meritati e remunerativi Oscar.Figlio di un professore universitario abbastanza severo (non gli permise mai di leggere un fumetto, anche se poi Neil Jordan lo fece ugualmente), dopo aver frequentato la St. Paul’s School di Clontarf a Dublino e aver completato gli studi obbligatori, diventa scrittore con un discreto successo in patria.