Amar viene però sospeso dal lavoro perchè sorpreso con alcolici in servizio. Per caso incontra un ex commilitone divenuto musulmano integralista. Gli viene offerto un lavoro come insegnante di computer in una comunità musulmana che vive isolata dalla città.

Interprete molto noto in patria, è apparso in oltre quaranta film, conoscendo solo negli ultimi anni il meritato piacere di quel prestigioso riconoscimento che è il premio César.Elmosnino nasce a Suresnes (comune nei sobborghi di Parigi) il 2 maggio del 1964. Se la formazione avviene al Conservatorio Nazionale di Arte Drammatica, la gavetta artistica si concretizza sul palcoscenico del teatro Nanterre Amandiers, sotto la guida del regista Jean Pierre Vincent. Nonostante le prime esperienze cinematografiche in piccoli ruoli, il teatro si impone come canale artistico prediletto.

A political overview of the Iraq crisis Saxena. 4. The oil factor Mahalingam. The Samba Within Me è un viaggio emozionante tra i bassifondi di una realtà altra che se non fosse per la macchina da presa della cineasta che cerca di trovare la bellezza dove gli altri vedono solo violenza sarebbe ancora immersa nel mistero assoluto. Attraverso la lente della regista Mangueira si rivela una società organizzata dove tutti, uomini, bambini, mulatte (che con i loro sandali raschiano il pavimento ruvido) e anziani ballano, battono le mani, muovono i piedi a un ritmo invisibile che li tiene uniti e li rende unici. A fare da sfondo c’è la città di Rio, con lo stadio Maracan e il Cristo Redentore mostrati da distante, perché quella che vuole narrare Guerra Peixe è un’altra storia.

I protagonisti, un gruppo di musicisti dilettanti e perduti (per amore, per noia, per gloria, per inquietudine), si muovono sullo sfondo di una periferia mediterranea e solare, un Sud che è uno stato mentale prima di essere un’area geografica. Lungo un territorio che si estende dal Tirreno allo Jonio, il viaggio concede ai quattro protagonisti (Alessandro Gassman, Paolo Briguglia, Max Gazzé e lo stesso Rocco Papaleo) e alle loro anime inquiete ed erranti il tempo necessario ad accordare gli strumenti e ad aggiustare la propria vita. A Roma per presentare il loro “viaggio di note”, Rocco Papaleo e i suoi attori intonati ci raccontano il loro andare a Sud dell’anima.La prima voltaRocco Papaleo: Nel corso della mia carriera ho partecipato a molte conferenze stampa ma questa è la prima volta che mi siedo al centro, insomma è la mia prima volta da regista.