I suoni armoniosi della natura, e il sogno ad occhi aperti che questi inducono. Perspicaci e ricorrenti, le emozioni irrompono persino in un coppia di coniugi muti; improvvisamente travolti da una passione scatenata in una cornice bucolica.Vicenda e attori sono ambientati in un luogo lussuoso ma freddo, isolato, austero e sfuggente. Un lussuoso hotel svizzero, incastonato tra delle montagne di struggente bellezza; ed facile vedere negli idillici panorami delle Alpi svizzere, un contraltare ai due principali protagonisti, problematici e quasi non cattivi in se, piuttosto come segnati da vite lunghe e piene di successi, quanto di segreti e ombre, come le vite delle persone potenti (e a volte anche dei comuni mortali) sanno essere.Un po come anche ne La grande bellezza, tutto questo a tratti genera un po di confusione.

Mettersi nei panni dell’altro è un gesto empatico che a certe condizioni può avere un risvolto solidale e glam. Per esempio, quando l’opzione panni dell’altro rimanda a un brand giovanissimo e a un progetto di ethical fashion. Succede a Ragusa, una delle provincie italiane più suggestive e turisticamente gettonate, ma anche una delle più toccate dal fenomeno degli sbarchi.

Recita nel telefilm poliziesco Distretto di polizia (2000) di Fabrizio Bava e Riccardo Mosta, mentre al cinema è diretto soprattutto da Mirko Locatelli, concludendo il decennio del nuovo millennio con opere come: Il partigiano Johnny (2000), El Alamein (2002), Ricordare Anna (2005), Cielo e terra (2005), Aspettando il sole (2008), Diverso da chi? (2009) e Nine (2009) con Sophia Loren e Nicole Kidman.Tratto dall’omonimo romanzo di Carlo Lucarelli, il film è un giallo ambientato nel gennaio 1925, nei giorni in cui il Duce si assume le responsabilità del delitto Matteotti.Teatro delle vicende è la cosiddetta ‘Isola dell’angelo caduto’, luogo dove vengono inviati delinquenti e prigionieri politici e in cui è finito anche il protagonista, un commissario di polizia (interpretato da Giampaolo Morelli) reo d’aver arrestato alcuni squadristi ubriachi. Durante la permanenza sull’Isola (dove dovrà sopportare le lamentele di una moglie un po’ depressa e un po’ folle), il commissario indagherà su alcune morti sospette che il capomanipolo della milizia cercherà di far passare come suicidi.Il romanzo, edito da Einaudi nel 1999, si differenzia dai precedenti lavori dell’autore per una maggiore caratterizzazione dei personaggi e per una narrazione più articolata, attributi che hanno convinto la Kaos Cinematografica a trasformare il romanzo in film, affidando la regia allo stesso Lucarelli. Nel cast, oltre a Morelli, sono presenti anche Gaetano Bruno, Giuseppe Cederna, Lorenzo Perpignani, Sara Sartini e Rolando Ravello.Luca Argentero è Piero, un gay “al 150%”, che si ritrova candidato sindaco per il centrosinistra in una roccaforte di destra del nord est e finisce per innamorarsi di Claudia Gerini alias Adele, la “furia centrista”, bigotta e antidivorzista.