Ritornato ai film più commerciali, nel 2003, è accanto a Charlize Theron e Mark Wahlberg in The Italian Job di F. Gary Gray, mentre del tutto irriconoscibile (a causa di una maschera in metallo) apparirà nel ruolo di Re Baldovino IV di Gerusalemme ne Le crociate Kingdom of Heaven del cineasta Ridley Scott. Lotterà e non poco per avere questo enigmatico personaggio nella sua filmografia.

Una vita, una passione: Roberto Nobile è uno dei più popolari caratteristi del cinema degli anni Ottanta e Novanta, che ha trovato la sua fama nel personaggio malinconico e professionale del Sovraintendentecapo Parmesan nella serie Distretto di polizia.Nato a Verona ma originario del ragusano, comincia a recitare nel 1986, quando Cesare Bastelli lo dirige in Una domenica sì (1986) con Fiorenza Tessari e Marcello Cesena.I film con Pupi Avati ed altri autoriAttore feticcio di Pupi Avati negli anni Ottanta (Festa di laurea, Ultimo minuto, Storia di ragazzi e di ragazze), dopo alcuni piccoli ruoli (C’era un castello con 40 cani, 1990), viene diretto da grandi autori del cinema italiano come Giuseppe Tornatore (Stanno tutti bene, 1990, con Marcello Mastroianni), Gianni Amelio (Porte aperte, 1990), Carlo Mazzacurati (Vesna va veloce, 1996), i fratelli Paolo e Vittorio Taviani (Tu ridi, 1998).Il lavoro di sceneggiatoreNel 1992 si ritaglia una piccola parte (il capo infermiere) in un film che ha sceneggiato. Si tratta di Le amiche del cuore, di Michele Placido con Asia Argento, Orchidea De Santis, Franco Interlenghi, Enrico Lo Verso, Carlotta Natoli, Claudia Pandolfi ed Enrico Silvestrin. Non sarà la sua unica sceneggiatura, porta infatti la sua firma anche Santo Stefano (1997).I film con Nanni MorettiSpesso viene utilizzato anche da Nanni Moretti, che lo dirige in alcuni suoi film (Caro diario, La stanza del figlio, Habemus Papam con Michel Piccoli).

l’inadeguatezza rispetto al destino, è la difficoltà di conoscere il proprio posto nel mondo, verso cui ostenta disinteresse e dove finisce per arrivare sempre primo e prima di tutti, garantendosi la via di uscita per continuare a mettersi in gioco.Robert Neville (Will Smith) è uno scienziato brillante, che tuttavia non è stato in grado di fermare un terribile virus, creato dagli uomini. però immune, in qualche modo, e si ritrova a essere l’ultimo sopravvissuto a New York City e, forse, nel mondo. Per tre anni, Neville ha mandato ogni giorno messaggi radio, alla disperata ricerca di altri sopravvissuti, senza ricevere risposta.