Famoso per il ruolo di Turk nella serie Scrubs, Donald Faison è un artista della risata. Una gestualità esagerata, un volto bello ma capace di rendersi ridicolo e la dote naturale dell’ironia lo rendono un attore molto interessante. Malgrado il successo sia dovuto soprattutto alla serie televisiva Scrubs, Faison è un attore completo, ancora in grado di stupire.Fratello maggiore di Dade e Olamide, l’attore newyorchese cresce in una famiglia numerosa.

Gli ultimi lavori al cinema sono Fortapàsc di Marco Risi e La bellezza del somaro (2010) di e con Sergio Castellitto. Nel 2010 diventa il protagonista di Into Paradiso della regista milanese Paola Randi, dove interpreta uno sfortunato ricercatore universitario, vittima di un complotto camorristico.Nella finzione, uno è un timido ricercatore precario disoccupato, l’altro un imprenditore politicante senza molti scrupoli. Nella realtà, il primo alterna il teatro al cinema, il secondo la musica al teatro e ormai anche al cinema.

Chaitow, Leon The Beat Fatigue Workbook how to identify the causes (1988)To enter the competition go to facebook. Times, Sunday Times (2013)They could not enter the place where there is a dead body. Christianity Today (2000)The audience may do a double take on entering the auditorium.

Cerca un cinemaA ottant’anni Vanessa Redgrave mette la sua celebrità al servizio dei rifugiati e realizza un documentario sui migranti che cercano asilo in Europa. Da sempre sensibile alle cause sociali, l’attrice inglese debutta dietro la macchina da presa dopo un viaggio di ricognizione in Italia e in Grecia, a Calais e a Londra sulle tracce di chi ha abbandonato la sua terra in cerca di un riparo dalle guerre, le dittature, la violenza. Se la voce è sottile e il respiro corto, lo sguardo di Vanessa Redgrave è ancora intenso e saldo sulla crisi umanitaria e il suo eterno ripetersi..

Forgotten Books uses state of the art technology to digitally reconstruct the work, preserving the original format whilst repairing imperfections present in the aged copy. In rare cases, an imperfection in the original, such as a blemish or missing page, may be replicated in our edition. We do, however, repair the vast majority of imperfections successfully; any imperfections that remain are intentionally left to preserve the state of such historical works.

Da Stallone a Schwarzenegger il passo è breve, eccolo dunque sul set di Conan il barbaro (1982) di John Milius, poi paradossalmente, si ritrova persino in un film della saga di James Bond (che precedentemente aveva rifiutato): Mai dire mai (1983) con Sean Connery.Diretto dai grandi cineasti, anche italianiLa sua filmografia, pur senza Bergman, continua a essere comunque splendente e degna di lode, seppur costituita da caratterizzazioni: passa da Dune (1984) di David Lynch con Silvana Mangano al film biblico tv Samson and Delilah (1984) con Victor Mature, dalla commedia Hannah e le sue sorelle (1985) di Woody Allen con Caine al telefilm Quo vadis? (1985) di Franco Rossi, fino alla miniserie Cristoforo Colombo (1985) di Alberto Lattuada con la Dunaway.Capo della giuria del Festival di Berlino nel 1985, recita ancora con l’inglese Julie Andrews in Duet for one (1986) e arriva alla sua prima nomination all’Oscar come miglior attore protagonista per Pelle alla conquista del mondo (1987) di Bille August.La prima (e unica) esperienza come registaSarà lui stesso, nel 1988, a passare dietro la macchina da presa, firmando il suo unico lungometraggio: Katinka Storia romantica di un amore impossibile. L’esperienza non si ripeterà mai più, il mestiere del regista è molto più faticoso di quello dell’attore, per questo preferisce ancora una volta il secondo e quindi recitare perfino accanto a Robert De Niro e Robin Williams in Risvegli (1990).Un attore a cui piace lavorare in ItaliaDopo essere stato diretto da Roberto Faenza in Mio caro dottor Grsler (1990), porta al Piccolo Teatro di Milano “Aurora boreale” (1991), recital di poesie e brani di prosa svedesi e presta la sua voce come narratore di Europa (1991) di Lars von Trier.Un po’ di cinema e un po’ di teatroLa gloria e la fama di von Sydow non sembrano voler scemare nemmeno per un attimo. Negli anni Novanta, recita per Wim Wenders in Fino alla fine del mondo (1991) con William Hurt e Jeanne Moreau, ritrovando la Rampling nel film Time is Money (1994) e nella miniserie Radetzkymarsch (1995).