La storia di una caccia: McCauley (De Niro), professionista del crimine, è la preda; Hanna (Pacino), professionista nella lotta contro il crimine, è il cacciatore. Per entrambi la professione è una vocazione, quasi un’ossessione. McCauley decide di fare un’ultima, clamorosa rapina a un furgone blindato.

Di Arthur Dreifuss, nel 1955. principalmente un attore di supporto in numerose pellicole che hanno però un grande successo di pubblico. Riesce così a dividere il set con grandi nomi della Hollywood Anni Sessanta come Ossie Davis, Ruby Dee e Jacqueline Bisset.

Sono molto amica di Luca, abbiamo lavorato a questo film per 11 anni, è una lettera d’amore per il cinema”. La Swinton ha poi aggiunto: “Il cinema italiano è vivo più che mai. Gli italiani devono solo rendersene conto e crederci. Gli esordiNato il 21 aprile 1963 nel Canada francofono, Roy Dupuis è figlio di un’insegnate di piano e di un venditore della Canada Packers. Dopo il liceo inizia a studiare teatro a L’école nationale du thétre du Canada laureandosi nel 1986. Si dice che l’iscrizione all’accademia avvenne in modo accidentale, prendendo la parte di un amico che aveva accompagnato ai provini di ammissione e impressionando il direttore della scuola pur non essendo il vero candidato.

This paperback book is SEWN, where the book block is actually sewn (smythe sewn sewn) with thread before binding which results in a more durable type of paperback binding. It can also be open wide. The pages will not fall out and will be around for a lot longer than normal paperbacks.

Ma non sarà l’unica Piovra alla quale prenderà parte, eccolo infatti in un nuovo ruolo, quello del Capitano Carlo Arcuti, ne La Piovra 8 Lo scandalo (1997) e La Piovra 9 Il patto (1998).Piccolo grande attoreMa andiamo per gradi. Nel 1993, ancora non famoso, si impone all’attenzione delle teenagers grazie al film di Carlo Vanzina Piccolo grande amore, dove interpreta un comune ragazzo italiano che non sa di essersi innamorato della Principessa del Lichtenstein interpretata da una desaparecida Barbara Snellenburg. Bova ha finalmente successo! Viene riconosciuto dall’Italia come uno dei più bei ragazzi in circolazione nel panorama cinematografico italiano, che infatti lo inserisce subito nel cast de Palermo Milano solo andata (1995) di Claudio Fragasso, accanto al fior fiore degli interpreti di casa nostra, fra cui una minuta Romina Mondello, con la quale intreccerà una lunga relazione.Lina Wertmller, non indifferente al fascino maschio di questo attore romano, lo sceglie per apparire nella pellicola Ninfa plebea (1996), e successivamente anche nel film tv Francesca e Nunziata (2001), accanto a Sophia Loren e Claudia Gerini.