Il ritratto di Jennie (1948) è forse l’esempio migliore in questo senso: turgido, cupo e figurativamente maestoso, è diretto con estrema maestria da William Dieterle e si avvale di due interpreti di grande carisma e spessore come Joseph Cotten e Jennifer Jones. L’altra faccia della questione è l’orrorifico Entity (1982) di Sidney J. Furie (che nel suo ricco curriculum vanta persino un titolo cult come La bara del dottor Sangue), nel quale Barbara Hershey è vittima delle lubriche attenzioni di un fantasma non proprio benevolo.

Fuori dall’horror, ma sempre con fantasmi e sentimenti a farla da padroni, si deve segnalare almeno Ghost (1990), con il compianto Patrick Swayze e una Demi Moore mai così in forma, un film che spinge al massimo lo struggente pedale del romanticismo.Rigby è una fotografa professionista che sta per fare il salto di qualità potendo seguire da vicino il tour di un importante rockstar ma un’imprevista e non desiderata gravidanza la blocca. Georgina è una stilista di reggiseni glamour che viene contattata in anonimato dalla figlia che diede in adozione da neonata. Gayle fa fatica a chiedere a sua madre il denaro necessario perché il suo compagno possa realizzare il suo sogno di aprire una pasticceria d’autore.

Genovese, in quel di Todi, nella campagna umbra, ha appena ultimato le riprese di Una famiglia perfetta, produzione Lotus Medusa, da poco al cinema, ambientato nella cittadina rinascimentale e a Roma, in un casale sull’Appia Pignatelli. Un lavoro corale, quasi pirandelliano nella sua duplicità, che sovrappone e intreccia verità e finzione. Una commedia “alla francese”, come chiosa il regista che, tra inganni, inattesi coup de thétre e un crescendo di sorprendenti situazioni tragicomiche, tra cinismo e frammenti sentimentali, promette di far ridere, pensare, commuovere, soprattutto di spiazzare..

Carlo guida ingoiando ostentamente lunghe boccate d’aria pura, istruendo i figli sulla storia della città dai Romani a Massimiliano, senza omettere il Museo Revoltella, gli scritti di Svevo e Stuparich, qualche storiella sordida e i segreti nascosti che è certo di padroneggiare per intero. Un uomo intelligente, pieno di strumenti, che sa come ci si documenta. Un primario all’apice della carriera che si fa vanto di affittare per la famiglia una casa da seimila euro per qualche settimana.

Le sparatorie sono all’ordine del giorno ma quando viene uccisa una bambina la situazione cambia. Lysistrata, la compagna di Demetrius, decide, assieme ad un’attivista afroamericana e a un sacerdote, di iniziare uno sciopero del sesso fino a quando le armi non verranno messe al bando. I maschi vengono presi in contropiede e cercano in qualche modo di non arrendersi al diktat anche se sanno di non avere molte speranze di prevalere.Benjamin è un bambino prodigio, star di un a serie di film comici per tutta la famiglia che si atteggia ad adulto e possiede tutte le nevrosi e l’arroganza del navigato performer.