5. Production of coconut. 6. Ma le nuvole del titolo sono potenti. Nel momento in cui qualcuno decide di compiere un passo importante come quello del matrimonio, forse è anche inevitabile che ci siano grossi momenti di crisi”. Continua . Ma il vero successo arriva quando, nel 1987, Rai Tre lo inserisce con la rubrica “Divano in piazza” nella trasmissione “Va’ pensiero”, all’interno della quale fermava i passanti spingendoli a impersonare i familiari di un VIP, stessa formula usata anche ne “Complimenti per la trasmissione”.I primi successiAutore della sceneggiatura del film Operazione Pappagallo (1988) di Marco Di Tillo, interpretato da Susy Blady, Leo Gullotta, Tiberio Murgia e Didi Perego, diventa conduttore di altri programmi televisivi come: “Prove tecniche di trasmissione” (1990), “Prove tecniche di Mondiale” (1990), “Il portalettere” (1991 1992), “Good Bye Cortina” (1993), “Telegiornale zero” (1992 1993) e “Il laureato” dove collabora attivamente con Paolo Rossi ed Enzo Jannacci. Nel palinsesto diventa ufficialmente il nemico dei programmi di Antonio Ricci e ha il merito di accompagnare una Luciana Littizzetto agli esordi grazie a una trasmissione radiofonica del 1994. Ma è ancora televisione con “L’inviato speciale L’uomo giusto nel posto sbagliato” (1997) e il Festival di Sanremo, cui è affidata la conduzione con Mike Bongiorno e Valeria Marini, seguito dal DopoFestival del 1998 con Nino D’Angelo.

E anche nel 2017 le esportazioni dei distretti industriali piemontesi sono state pari a 8,8 miliardi, il 68% circa del fatturato complessivo. Ascolteremo le testimonianze di due distretti che l’anno scorso hanno raggiunto il massimo storico di export, il Tessile di Biella e il distretto Orafo di Valenza. Poi in Liguria dove i territori tradizionali sono ripartiti a fatica ma sono in ripresa grazie ai mercati esteri e ad aggregazioni tra imprese.

Ironico, graffiante ed euforico, ha nel suo passato gravissimi problemi di droga che è riuscito comunque a superare grazie all’amore per il suo lavoro.Nato a Grays, nell’Essex, in Inghilterra, figlio unico di un fotografo e di una segretaria, a soli sei mesi dalla sua nascita “assiste” (per così dire) al divorzio dei suoi genitori, fatto che spingerà Russell a un’infanzia solitaria e isolata. A soli 15 anni, debutta sul palcoscenico del teatro scolastico ne “Bugsy Malone”, dove, in virtù dell’allora sua eccessiva mole (che sarà poi la causa scatenante della sua bulimia), interpretava il ruolo di Fat Sam. Studente presso la Italia Conti Academy, frequenta quella scuola privata per tre anni fino all’espulsione dopo essere stato scoperto a fumare marijuana e per uso di LSD.