3. A 15 year research project at the Karolinska Institute and Juddinge University Hospital, Sweden, revealed a 600% increase in the incidence of schizophrenia in conscripts who had used marijuana 50 times or more in their lifetime. This study used a standardised method for the diagnosis of schizophrenia.

Times, Sunday Times (2006)The choice of current accounts and credit cards typically narrows as people age. Times, Sunday Times (2014) Things like credit card and utility bills become a big issue. Times, Sunday Times (2010)This would be using higher taxes to reduce the amount that credits have to be cut.

Uscito da I Demoniaci, entra in I Quelli, nel 1966. La band fa parte della sua stessa etichetta, ma il connubio non ha vita facile. Teo come voce solista non piace, così si ritrova ad abbandonarli già nel 1967, dopo aver registrato la hit “Una bambolina che fa no no no”.

Essi dicevano che ‘contro i fatti non valgono i discorsi’. Teniamone conto così come dovrebbe fare la critica statunitense che ha sparato contro il film ad alzo zero. Se gli spettatori affollano le sale non è certo per i nomi in cartellone (star non certo da milioni di dollari) e neppure per il regista che di Wilder ha solo il titolo di un film precedente Van Wilder.

Cannabis constituted 68 per cent of all drug positive urine and blood tests conducted in New South Wales during 1990. Thus the threat that cannabis poses to driving safety is not idle and it must not be ignored. We know that alcohol also affects driving ability, judgment and skill performance, but the residual effects of cannabis last much longer than those of alcohol.”.

Iniziando dal secondo, l interprete italo americano ci ha oramai abituati ad ogni tipologia di personaggio, riuscendo sempre e comunque a farsi apprezzare non solo per lo stile ma soprattutto per i tempi comici. Davvero ben congeniata la parte di Paul Gill, manager sfrontato di una rockstar viziata che cerca nuovi talenti dopo essere stato scaricato. Imperdibili i duetti con Baldwin al telefono e con la scimmietta di Stacee, onnipresente durante il pazzo tour della band.

I go to churches around the country and I find that one of the greatest lacks is preachers who are faithful in preaching the Word of God. The Bible calls all preachers to the Word; be prepared in season and out of season (2 Tim. 4:2). ContinuaQuando qualcuno scriverà una storia del cinema americano letta attraverso i corpi degli attori non potrà fare a meno di dedicare un intero capitolo a Salma Hayek e al modo manageriale in cui ha sfruttato il proprio fisico, passando dalla canonica esposizione, fino alla metamorfosi per un Oscar e poi al suo oscuramento per diventare madre sullo schermo e produttrice in tailleur nella vita.”Lei è una vera ed autentica lottatrice” ha detto Oliver Stone, arrivato a Roma con l’attrice messicana per promuovere Le belve, di contro lei ha poi definito il regista “Un uomo che dirige film con il piglio del giornalista”. E da giornalista Oliver Stone ha girato un lungo film che sembra un western moderno (“un western con elicotteri” nella parole di Salma Hayek) tratto dal’omonimo libro di Don Wislow e solidamente appoggiato su dati e indagini reali nel mondo della guerra alla droga americana. In questa storia ha inserito la lottatrice Salma nel ruolo di lady Elèna, spietata donna d’affari a capo di uno dei cartelli della droga messicana più importanti in assoluto.