Fold outs, if any, are not part of the book. If the original book was published in multiple volumes then this reprint is of only one volume, not the whole set. This paperback book is SEWN, where the book block is actually sewn (smythe sewn sewn) with thread before binding which results in a more durable type of paperback binding.

James D’Arcy è un attore inglese nato a Londra nel 1975. Perso precocemente il padre, James è cresciuto a Fulham, un quartiere sudoccidentale della capitale britannica, assieme alla madre e alla sorella minore. Dopo aver lavorato in Australia per un anno nel dipartimento di recitazione di una scuola a Perth, una volta tornato in Inghilterra, ha studiato alla London Academy of Music and Dramatic Art, diplomandosi nel 1995.

Con Julia Jean, l’album è un mix di sonorità pop, rap, trap, melodie vocali e sfumature latine. E dopo aver intasato via Tortona 10 all’Home Festival Pop up Store di Milano per il Fuorisalone approda Quentin40, il rapper 23enne che tronca le parole delle sue rime e non copia nessuno, con “Thoiry” pezzo celebre del momento con il feat. Di Achille Lauro e Gemitaiz.

C’è voluta una conferenza stampa allestita durante una pausa di lavorazione per vedere e credere ciò che era stato già da tempo annunciato: Robert De Niro protagonista dell’ultima delle ricette sentimentali di Giovanni Veronesi e Aurelio De Laurentiis. I quali, dopo le “appendici” sugli italiani all’estero (Italians) e sul gap generazionale (Genitori Figli), tornano così alla manualistica più rodata (35 milioni di euro gli incassi complessivi dei primi due film) con un terzo tomo che si porta dietro molti degli attori delle puntate precedenti (Verdone, Scamarcio, Bellucci) più qualche nuova entrata (Michele Placido, Donatella Finocchiaro, Laura Chiatti e Valeria Solarino), tutti uniti a sostenere e controbilanciare la mole del mostro sacro newyorkese.Dopo il ricco proprietario terriero di Novecento di Bertolucci e il gangster Noodles di C’era una volta in America di Sergio Leone, De Niro rientra in Italia dopo più di venticinque anni per assecondare il genere che da un po’ di tempo gli risulta più congeniale (sta per uscire in America la terza parte di Ti presento i miei) e per interpretare (in italiano!) un maturo professore di storia dell’arte destinato a innamorarsi delle forme giunoniche di Monica Bellucci. L’episodio in questione si intitola “Oltre” (in merito a quella fase del percorso amoroso che segue “” e “”, gli altri due episodi previsti del film), ma è davvero difficile anche per gli altri attori presenti andare “oltre” e parlare liberamente, al di là della presenza di De Niro al loro fianco.