Classe 1961, Scott Baio nasce a New York City negli Stati Uniti in New York. Nel 1974 ha inoltre lavorato con Jerry Paris, Frank Buxton, Herb Wallerstein, Mel Ferber, George Tyne per la realizzazione del film Happy Days dove ha interpretato la parte di Chachi.Tom Cruise di spalle, in uniforme, guarda in lontananza attraverso i suoi Ray Ban scuri un aereo da combattimento, un caccia F 14A, mentre campeggia la scritta “Feel the Need”. Top Gun riscosse il successo mondiale e lanciò la carriera del giovanissimo Tom Cruise, che nel 1986 aveva solo qualche film alle spalle.

Riesce persino a farsi apprezzare da un regista come Spike Lee che prima lo vuole in Malcolm X (1992) e poi in Inside Man (2006), entrambi con Denzel Washington, ma anche con Jodie Foster (solo il secondo). Dopo il licantropo Wolf La belva è fuori (1994) con Jack Nicholson e Michelle Pfeiffer, passa per le mani del fantasioso Terry Gilliam che lo vuole prima accanto a Bruce Willis e Brad Pitt in L’esercito delle dodici scimmie (1995) e poi accanto a Johnny Depp in Parnassus L’uomo che voleva ingannare il diavolo (2009).Il DuemilaMostro sacro del cinema, veterano di Hollywood, riesce ancora a fendere ottime interpretazioni che incantano lo spettatore in thriller politici (Insider Dietro la verità del 1999 con Al Pacino), film tv (On Golden Pond del 2001 con Julie Andrews e American Tragedy del 2000, che lo farà nominare ai Golden Globe come miglior attore non protagonista), horror (Oscure presenze a Cold Creek del 2003 con Sharon Stone), kolossal (Alexander del 2004 di Oliver Stone con Hopkins), megaproduzioni di puro intrattenimento (Il mistero dei Templari del 2004 con Nicolas Cage, John Voight e Harvey Keitel); spy story (Syriana del 2006 con William Hurt e George Clooney) e pellicole sentimentali (Emotional Arithmetic del 2007 con Max von Sydow e Susan Sarandon).Di nuovo diretto da GilliamDopo aver partecipato al lungometraggio di successo di Spike Lee Inside man (2006) e in quello di Alejandro Agresti La casa sul lago del tempo (2006), lo troviamo ancora una volta nel già citato film di Terry Gilliam, Parnassus L’uomo che voleva ingannare il diavolo (2009). Presta la sua voce anche al vecchino Carl nel bellissimo cartone della Pixar Up (2009).

Nel 2004 ha il volto di Angela Ghignino, una donna ligure antifascista che si innamora inspiegabilmente di un generale tedesco in Al di là delle frontiere di Maurizio Zaccaro. Subito dopo la ritroviamo accanto a Diego Abatantuono in Eccezzziunale veramente Capitolo secondo. Me, il sequel, atteso per ben ventitrè anni, di uno dei film più noti di Carlo Vanzina.Un 2008 da incorniciare e un 2009 mostruosoNel 2008 ritorna magnificamente sul grande schermo in Tutta la vita davanti di Paolo Virzì, un ritratto agrodolce dei giovani volti del precariato in Italia, dove Sabrina sceglie la parte del carnefice (insieme ancora una volta a Massimo Ghini), spezzando sogni e speranze di giovani curiosi del mondo, difesi dall’improbabile sindacalista Mastandrea.Il 2008 si dimostra per la Ferilli un anno prolifico anche sul piccolo schermo: con Anna e i cinque si cala nei panni di una materna tata che, per aiutare un fidanzato col vizio delle scommesse, è costretta a lavorare come spogliarellista in un night.